Consorzio Asti Dog: Stefano Ricagno nuovo Presidente per il prossimo triennio

Consorzio Asti Dog: Stefano Ricagno nuovo Presidente per il prossimo triennio - Giridipasta.it

Un nuovo capitolo si apre per il Consorzio Asti Dog con la nomina di Stefano Ricagno a presidente dell’ente consortile. Ricagno prende il testimone da Lorenzo Barbero e si prepara a guidare l’organizzazione per il prossimo triennio, con la missione di consolidare la tutela, la valorizzazione e la promozione dell’Asti Spumante e del Moscato d’Asti in Italia e nel mondo.

Obiettivo: consolidare e promuovere le denominazioni

In un’intervista, Ricagno ha sottolineato l’importanza di lavorare nell’interesse delle denominazioni, promuovendo l’unità d’intenti tra i membri del Consorzio Asti Dog. L’obiettivo principale è consolidare la posizione dell’Asti Spumante e del Moscato d’Asti sui mercati nazionali e internazionali. In un periodo di incertezza come quello attuale, Ricagno è convinto che solo attraverso la collaborazione e la sinergia tra le diverse anime associative si potranno affrontare le sfide legate ai nuovi consumi e alle evoluzioni del mercato vinicolo.

Il nuovo presidente: una vocazione radicata nella tradizione vitivinicola

Stefano Ricagno porta avanti una tradizione vinicola che affonda le radici fino alla sesta generazione di viticoltori tra le Langhe e il Monferrato. Diplomato alla Scuola Enologica di Alba e laureato in viticoltura ed enologia all’Università di Torino, Ricagno ha alle spalle un solido percorso formativo e professionale. Vicepresidente della Vignaioli Piemontesi e di Piemonte Land of Wine, rappresenta un ponte tra le istituzioni vitivinicole piemontesi e il panorama internazionale. Grazie alla sua esperienza e alla sua passione per il territorio, Ricagno si pone come guida illuminata per il Consorzio Asti Dog, portando avanti la missione di promuovere la qualità e l’eccellenza dei vini astigiani nel mondo.

Con la nomina di Stefano Ricagno a presidente e la formazione del nuovo Comitato di gestione della docg Canelli, il Consorzio Asti Dog si prepara a un nuovo ciclo di sfide e opportunità, con l’obiettivo di consolidare la presenza delle denominazioni sul mercato e di preservarne il prestigio e la qualità.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use