La carne di manzo irlandese: eccellenza e riconoscimento IGP

La carne di manzo irlandese: eccellenza e riconoscimento IGP - Giridipasta.it

Negli ultimi anni la carne di manzo irlandese allevata al pascolo ha ottenuto l’ambito status di Indicazione Geografica Protetta da parte dell’Unione Europea. Questo riconoscimento premia non solo le aziende agricole locali a conduzione familiare, ma valorizza anche il rigoroso standard di qualità dell’Ireland’s Grass Fed Standard. Inoltre, la carne irlandese, apprezzata per le sue caratteristiche organolettiche, ha conquistato un posto di rilievo anche nei menu dei ristoranti italiani, diventando un punto di riferimento per chef e consumatori attenti alla provenienza e alla qualità degli alimenti che scelgono.

L’Ireland’s Grass Fed Standard: una garanzia di qualità

Il sistema *Ireland’s Grass Fed Standard è stato introdotto nel 2020 da Bord Bia, ente governativo irlandese dedicato alla promozione del settore alimentare e delle bevande. Questo standard ha l’obiettivo di monitorare e garantire che i bovini da carne consumino almeno il 90% di erba nella loro dieta e che pascolino all’aperto per almeno 220 giorni all’anno. Gli allevamenti bovini in Irlanda sono frutto di incroci tra razze tradizionali come Hereford, Angus e Shorthorn, razze da latte con caratteristiche materne e razze da carne europee come Limousin, Charolais e Simmental. Grazie a questo approccio, la carne di manzo irlandese si distingue per la sua qualità e autenticità, conquistando il palato dei consumatori in tutto il mondo.*

Il successo della carne irlandese nei test di assaggio

I test di assaggio condotti da *Bord Bia sui mercati europei e mondiali hanno confermato la posizione di prestigio della carne di manzo irlandese. Grazie alla sua intensità di gusto, alla consistenza e al bilanciamento dei grassi, l’Irish Grass Fed Beef si è guadagnato un posto d’onore tra i consumatori più esigenti. Numerosi ristoranti italiani, consapevoli della qualità della carne irlandese, hanno incluso piatti a base di questa prelibatezza nei loro menu. Un esempio è il Bocon Divino a Camposampiero, in provincia di Padova, dove lo chef Alberto Canton valorizza le eccellenze culinarie della carne irlandese in varie preparazioni, sottolineando il suo gusto unico e la versatilità in cucina.*

L’approccio sostenibile e etico degli allevamenti in Irlanda

Gli chef del *Cibc come Paolo Trippini del ristorante Trippini in Umbria, scelgono la carne di manzo irlandese non solo per la sua qualità, ma anche per l’attenzione che gli allevatori dedicano al benessere degli animali e alla sostenibilità ambientale. In un’ottica di responsabilità e rispetto, gli allevamenti irlandesi permettono alle bestie di pascolare liberamente per buona parte dell’anno, garantendo forniture costanti e di alta qualità. La dedizione alla cura degli animali e alla produzione sostenibile caratterizza l’approccio degli allevatori irlandesi, che hanno conquistato la fiducia e l’apprezzamento dei consumatori e degli chef di tutto il mondo.*

La crescente domanda di carne irlandese sul mercato italiano

L’Italia* rappresenta uno dei mercati più importanti per l’export di manzo irlandese in Europa, con scambi commerciali in costante crescita. La qualità riconosciuta della carne di manzo irlandese, unita all’attenzione per il benessere animale e alla sostenibilità ambientale, ha conquistato il cuore dei consumatori italiani, sempre più esigenti e attenti alla provenienza e alla qualità degli alimenti che scelgono di portare in tavola. Grazie alla collaborazione tra produttori, chef e consumatori consapevoli, la carne di manzo irlandese continua a far parlare di sé come un’eccellenza culinaria da apprezzare e valorizzare.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use