Un’opportunità per i giovani agricoltori

Un'opportunità per i giovani agricoltori - Giridipasta.it

Un accordo firmato al Viminale dai ministri dell’Interno e delle Politiche agricole prevede l’assegnazione ai giovani agricoltori dei terreni confiscati alle mafie. Si partirà con 1.400 particelle messe a disposizione dall’Agenzia nazionale per i beni sequestrati. Il progetto prevede che l’Agenzia assegni al Masaf i terreni prescelti, che saranno messi a bando per la concessione in favore di giovani imprenditori del settore agricolo.

Un incoraggiamento per i giovani imprenditori agricoli

Attraverso Ismea, i terreni verranno concessi a titolo oneroso, con un canone agevolato. I concessionari dovranno realizzare iniziative sociali sui terreni assegnati, includendo la presenza di lavoratori extracomunitari regolati e persone disabili. Il ministro dell’Interno ha sottolineato l’importanza di potenziare l’Agenzia dei beni sequestrati e confiscati, con oltre 24mila beni assegnati finora e 4.500 assegnati durante il suo governo.

Un’azione contro l’abbandono del territorio e in favore dell’ambiente

Il ministro delle Politiche agricole ha evidenziato l’importanza di contrastare l’abbandono del territorio, con un calo del 35% delle imprese agricole in Italia negli ultimi 30 anni. L’agricoltore svolge un ruolo cruciale nella manutenzione del territorio e nell’ambiente. Si auspica che i risultati del protocollo siano tangibili già nella prossima stagione, favorendo sia gli imprenditori agricoli che la tutela ambientale del nostro Paese.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use