Un’innovativa sperimentazione per ridurre il consumo idrico e migliorare la qualità delle produzioni agricole

Un'innovativa sperimentazione per ridurre il consumo idrico e migliorare la qualità delle produzioni agricole - Giridipasta.it

Un’importante novità nel settore agricolo si sta delineando con la prima sperimentazione di Bioristor sulle piante di pomodoro, un sensore all’avanguardia che promette di ridurre il consumo idrico del 45% migliorando la qualità delle produzioni agricole. Questo progetto, avviato da Mutti e l’Istituto dei Materiali per l’Elettronica e il Magnetismo del Cnr, si propone di rivoluzionare il monitoraggio delle piante in tempo reale, grazie a un’innovativa tecnologia di connessione e all’energia fotovoltaica.

Il successo della sperimentazione con il sensore Bioristor

Il sensore Bioristor, già impiegato con successo su kiwi, vite e melo, ha dimostrato la propria efficacia anche nella coltivazione del pomodoro. La sperimentazione presso l’Azienda Stuard di Parma ha mostrato come il sensore sia in grado di migliorare l’efficienza nell’uso dell’acqua, soprattutto in condizioni di siccità estrema. Grazie a un sofisticato protocollo irriguo basato sull’intelligenza artificiale, è stato possibile ottenere un notevole risparmio idrico del 45% rispetto alle tecniche convenzionali. Nonostante un lieve calo nella resa di campo lorda, si è registrato un significativo aumento del Brix, indicatore di alta qualità e conformità dei prodotti.

Il potenziale della tecnologia per una maggiore sostenibilità agricola

La ricerca condotta da Michela Janni, ricercatrice di Imem-Cnr, sottolinea il potenziale della tecnologia Bioristor e dell’intelligenza artificiale nel migliorare l’efficienza delle risorse agricole, come l’acqua, promuovendo così la sostenibilità del settore. Questo passo avanti nell’agricoltura di precisione consente di ottimizzare l’irrigazione e di garantire produzioni di alta qualità anche in contesti avversi. L’obiettivo per il futuro è perfezionare ulteriormente gli strumenti e l’algoritmo, al fine di favorire una gestione ottimale delle risorse idriche in agricoltura e di estendere l’utilizzo della tecnologia su larga scala, promuovendo una maggiore sostenibilità ambientale ed economica nel settore.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use