Un’eccellenza italiana in Brasile: Guida Michelin 2024

Un'eccellenza italiana in Brasile: Guida Michelin 2024 - Giridipasta.it

Il 2024 vede il ritorno della Guida Michelin in Brasile dopo quattro anni di assenza, portando con sé conferme e novità nel panorama culinario tra Rio de Janeiro e San Paolo. In particolare, il legame con la cucina italiana si rivela forte, con uno su cinque ristoranti ad una stella che propone piatti italiani.

La stella di Pierpaolo Picchi a San Paolo

Lo chef Pierpaolo Picchi, del rinomato ristorante omonimo, celebra il mantenimento della sua stella gastronomica durante la cerimonia alla Guida Michelin 2024 presso il prestigioso Copacabana Palace. La cucina di Picchi, simbolo del gusto a San Paolo, porta avanti la tradizione italiana insieme a Fame Osteria, gestito da Marco Renzetti, che ottiene il suo primo riconoscimento Michelin, diventando un punto di riferimento per la cucina classica italiana nella metropoli.

La tradizione tricolore al Copacabana Palace

A Rio de Janeiro, il ristorante Cipriani all’interno dell’iconico hotel Copacabana Palace continua a rappresentare l’eccellenza della cucina italiana, confermando la sua stella nella selezione della Guida Michelin 2024.

L’offerta italiana a San Paolo

San Paolo vede la presenza di diversi locali che propongono menù italiani di alta qualità. Tra questi, spiccano il Borgo Mooca, rifugio culinario guidato dallo chef Matheus Zanchini, e il Simone Ristorante, gestito dallo chef piemontese Simone Paratella, che si distingue come punto di riferimento per la cucina italiana. Tra i raccomandati della guida, troviamo la Bottega Bernacca. Inoltre, nella categoria Bib Gourmand, che premia il rapporto qualità-prezzo, si fa notare il ristorante Zena Cucina, un omaggio alla tradizione culinaria genovese con le sue prelibate focacce.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use