Un’Azienda Agricola Umbra premiata per l’inclusione sociale

Un'Azienda Agricola Umbra premiata per l'inclusione sociale - Giridipasta.it

Il 28 giugno a Mantova, presso il Teatro Scientifico Bibiena, si terrà l’edizione 2024 del Seminario Estivo della Fondazione Symbola, che ha scelto come tema “Noi Siamo i Tempi”. Uno dei protagonisti di questa importante occasione sarà l’Azienda Agricola Arnaldo Caprai, che si distingue per il suo impegno nel costruire un futuro migliore attraverso azioni concrete di inclusione sociale.

L’impegno di Marco Caprai per la coesione sociale

Nel corso del Seminario Estivo, la cantina umbra guidata da Marco Caprai riceverà il prestigioso Premio “Coesione è Competizione” per il suo impegno a favore dei rifugiati politici. Questo riconoscimento si aggiunge al titolo di Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana conferito a Caprai e al premio “Welcome. Working for refugee integration” assegnato dall’Unhcr. Grazie alla costante attenzione all’inclusione, l’Azienda Caprai ha offerto lavoro a più di 200 richiedenti asilo politico, contribuendo in modo significativo all’integrazione di queste persone nella comunità di Montefalco e nel tessuto sociale umbro.

L’inclusione come valore vincente

L’impegno dell’Azienda Caprai si è dimostrato vincente, con il 60% dei migranti che hanno trovato occupazione presso l’azienda in modo stabile. Questo successo è il risultato di una visione inclusiva e lungimirante che ha permesso non solo di offrire opportunità lavorative, ma soprattutto di favorire la piena integrazione delle persone provenienti da contesti difficili. Una testimonianza tangibile del fatto che investire nell’inclusione sociale porta benefici concreti e duraturi per l’intera comunità.

Confronto e partecipazione istituzionale

La premiazione dell’Azienda Caprai sarà preceduta da un momento di confronto che vedrà la partecipazione di importanti personalità del mondo istituzionale e imprenditoriale. Tra questi Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola, Gian Maria Gros-Pietro, presidente di Intesa Sanpaolo, e molti altri. Sarà un’occasione per riflettere sul valore dell’inclusione sociale e sull’importanza di promuovere azioni concrete volte a costruire una società più inclusiva e solidale, capace di accogliere e valorizzare la diversità come risorsa per il progresso e lo sviluppo sostenibile.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use