Una rivoluzione verde per il benessere: l’ortoterapia in Italia

Una rivoluzione verde per il benessere: l'ortoterapia in Italia - Giridipasta.it

Nel 2017, l’associazione cagliaritana La Voce delle Piante diede il via a un progetto ambizioso: portare l’ortoterapia in Italia come complemento alle cure tradizionali per persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo. L’iniziativa coinvolse un team di esperti che piantò i primi semi di questa pratica innovativa, ispirata alla pet therapy e mirata al benessere delle persone fragili.

L’evento che ha cambiato il gioco

Venerdì 5 luglio dello stesso anno, presso l’Azienda Agricola “Abitare con il Verde” di Quartucciu, si tenne un incontro che avrebbe segnato una svolta nel panorama della salute e del benessere in Sardegna. Docenti universitari, esperti agricoli, psicologi, psichiatri e altri professionisti si riunirono per discutere dell’ortoterapia e del suo potenziale impatto positivo sulla vita delle persone con disabilità. Tra gli interventi più attesi, quello di *Efisio Perra, dirigente della Federazione Regionale Coldiretti Sardegna, che presentò una proposta di legge volta a promuovere norme specifiche per il settore e a favorire il benessere delle persone fragili.*

Un’esperienza unica per i partecipanti

Durante il progetto, i ragazzi partecipanti furono affiancati da educatori e operatori agricoli specializzati, sotto la supervisione dell’ideatrice *Cannas. Per quattro mesi, sperimentarono gli effetti benefici dell’ortoterapia: miglioramento della salute cardiovascolare, stimolazione della concentrazione e della memoria, riduzione della pressione sanguigna, potenziamento del sistema immunitario, controllo dei livelli di zucchero nel sangue e riduzione dello stress. Ogni partecipante aveva una scheda personalizzata per monitorare i progressi ottenuti grazie alle giornate trascorse a contatto con la natura.*

I benefici scientificamente comprovati dell’ortoterapia

Il progetto COC si basò sui principi dell’ortoterapia come disciplina scientifica e rigorosa per la cura delle persone in difficoltà. Quest’approccio, già riconosciuto a livello internazionale dall’Associazione di Terapia Orticolturale Americana , si proponeva di offrire un supporto concreto e mirato alle persone fragili, utilizzando la natura come strumento terapeutico. Grazie a questa esperienza, i partecipanti poterono beneficiare di un percorso personalizzato che puntava a migliorare non solo la loro salute fisica, ma anche il loro benessere psicologico e emotivo.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use