Un nuovo Museo del Tartufo ad arricchire la rete dei Musei del Cibo di Parma

Un nuovo Museo del Tartufo ad arricchire la rete dei Musei del Cibo di Parma - Giridipasta.it

Un nuovo capitolo si apre per la cultura enogastronomica di Parma con l’inaugurazione del Museo del Tartufo uncinato di Fragno il 15 giugno. Ubicato nei suggestivi sotterranei del municipio di Calestano, questo museo è un viaggio nell’affascinante mondo del tartufo, un tesoro culinario dalle radici antiche e dal fascino misterioso. Un prezioso fungo amato da Petrarca e apprezzato dai Principi, il tartufo uncinato invita gli appassionati a un’inaspettata “caccia” attraverso i suoi aromi unici.

Esplorando il Museo del Tartufo di Fragno

Il Museo del Tartufo di Fragno si presenta come un’esperienza unica e coinvolgente, articolata in sei sezioni che vanno oltre la mera esposizione didattica. In occasione dell’inaugurazione, prevista per sabato alle 11 con ingresso gratuito e senza necessità di prenotazione, i visitatori potranno immergersi in un percorso interattivo e ludico alla scoperta del mondo del tartufo. Grazie a elementi “nascosti” disseminati lungo il percorso, i partecipanti saranno sfidati a individuarli tramite una sofisticata “mappa criptata”, alimentando la curiosità e rendendo la visita un’avventura avvincente alla ricerca del prelibato fungo.

Alla ricerca del tesoro sotterraneo

L’inizio del percorso museale porta i visitatori alla scoperta delle meraviglie di un territorio incontaminato, guidati dal cane da tartufo nella ricerca del fungo più pregiato. Attraverso la sala della botanica, i partecipanti potranno approfondire la complessa diffusione del tartufo, imparare a riconoscerne forme e profumi unici, e scoprire i legami misteriosi con specifici alberi del bosco. Nella sala della gastronomia, un tavolo interattivo svelerà il menù di un sontuoso pranzo da nobili, con menzioni di personaggi illustri, ricette d’epoca, abbinamenti insoliti e curiosità gastronomiche, arricchite da video coinvolgenti. Infine, l’ultima sala del museo svelerà i segreti della conservazione del tartufo, le antiche famiglie dedite alla sua ricerca e sorprendenti utilizzi inaspettati che testimoniano la versatilità di questo simbolo di eccellenza culinaria.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use