Un importante cambiamento per gli allevatori sardi: il tatuaggio identificativo per ovini e caprini

Un importante cambiamento per gli allevatori sardi: il tatuaggio identificativo per ovini e caprini - Giridipasta.it

Un cambiamento epocale si profila all’orizzonte per gli allevatori ovini e caprini sardi: addio alle targhette e benvenuto al tatuaggio come nuovo metodo di identificazione. Coldiretti Sardegna ha finalmente visto riconosciuta la propria richiesta di adottare il tatuaggio come pratica ufficiale, ponendo fine all’era delle deroghe e offrendo agli allevatori una soluzione più duratura e sicura.

Il passaggio al tatuaggio: un successo ottenuto con impegno e pazienza

I benefici del tatuaggio per gli allevatori sardi

L’implementazione del tatuaggio come metodo di identificazione per gli ovini e i caprini sardi offre innegabili vantaggi per gli allevatori e per gli stessi animali. La pratica del tatuaggio sul padiglione auricolare, preferibilmente sul lato sinistro, rappresenta un’opportunità per garantire un’identificazione chiara, leggibile e indelebile nel tempo. Questo nuovo sistema permette di evitare la perdita delle targhette tradizionali durante il pascolo, riducendo i rischi di danni e lesioni agli animali. Inoltre, il codice di identificazione tatuato in modo permanente consente una lettura costante e affidabile, facilitando le operazioni di gestione e monitoraggio del bestiame.

L’applicazione del tatuaggio: un cambiamento ben accolto dagli allevatori sardi

Le parole di apprezzamento e soddisfazione espresse da Battista Cualbu, presidente di Coldiretti Sardegna, e Luca Saba, direttore regionale, testimoniano la positiva accoglienza da parte degli allevatori sardi nei confronti dell’introduzione del tatuaggio come metodo di identificazione ufficiale. Dopo un lungo periodo di attesa e di sollecitazioni, i rappresentanti dell’associazione agricola vedono finalmente realizzata la propria proposta, che risponde in modo completo alle esigenze delle aziende di allevamento della regione. L’affermazione del tatuaggio come pratica consolidata nel tempo e sicura conferma la validità di questa scelta, che segna un passo fondamentale verso un miglioramento delle condizioni di lavoro e di tutela degli animali negli allevamenti sardi.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use