Un bel sorriso per Papa Francesco al ricevimento delle speciali orecchiette

Un bel sorriso per Papa Francesco al ricevimento delle speciali orecchiette - Giridipasta.it

Introduzione:
Durante l’ultima udienza generale a Roma, Papa Francesco ha ricevuto con gioia una confezione speciale di orecchiette, un progetto che porta serenità e speranza a ragazzi autistici coinvolti nella preparazione di questa tipica pasta pugliese. La cerimonia è stata emozionante per tutti i presenti, in particolare per Giuseppe Primicerio, presidente della ‘Yuri srl benefit corporation’ di Ostuni, che ha avuto l’onore di presentare al Pontefice questo gesto di inclusione e solidarietà.

Il progetto ‘Orecchiette-La pasta che vorrei’ e il suo impatto positivo
La ‘Yuri srl benefit corporation’ di Ostuni ha ideato e alimenta ogni giorno il progetto ‘Orecchiette-La pasta che vorrei’, che coinvolge ragazzi autistici nella preparazione di orecchiette, diffondendo serenità e speranza attraverso il lavoro e l’inclusione sociale. Questa iniziativa è stata accolta con entusiasmo da Papa Francesco durante l’udienza generale a Roma, dove ha ricevuto le orecchiette direttamente dalle mani di Giuseppe Primicerio. Un gesto di solidarietà che si propone di promuovere l’inclusione e l’empowerment di persone con autismo, offrendo loro un’opportunità concreta di appartenenza e realizzazione attraverso il lavoro artigianale.

La donazione al Papa e il coinvolgimento di chef stellato Massimo Bottura
Durante la cerimonia, oltre a Giuseppe Primicerio, è stato presente anche Yuri, uno dei ragazzi coinvolti nel progetto, che ha consegnato personalmente le orecchiette a Papa Francesco. Inoltre, sono stati donati dieci chili della pasta autentica alla Città del Vaticano, simbolo di condivisione e generosità. Il progetto ‘Orecchiette-La pasta che vorrei’ conta anche sull’appoggio e il know-how dello chef stellato Massimo Bottura, il quale ha recentemente partecipato al G7 a Borgo Egnazia, preparando piatti prelibati per i leader mondiali. La sinergia tra la creatività culinaria di Bottura e l’impegno sociale di Primicerio promette di portare avanti questa iniziativa inclusiva con grande successo e impatto positivo sulla comunità locale e internazionale.

La visione futura e le prospettive per il progetto
Guardando al futuro, Giuseppe Primicerio ha annunciato che nel 2025, anno del Giubileo, verrà inaugurato un corner dedicato ai prodotti realizzati dai ragazzi autistici a Ostuni, a Roma. Questo sarà un ulteriore passo per diffondere il messaggio di inclusione e solidarietà promosso dal progetto ‘Orecchiette-La pasta che vorrei’, coinvolgendo un pubblico sempre più ampio e sensibile alle tematiche sociali. L’obiettivo dichiarato è quello di alimentare nella nostra comunità il sentimento dell’inclusione e dell’accettazione reciproca, creando ponti di comprensione e supporto tra persone con e senza disabilità.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use