Mercato del vino in flessione negli Usa: sfiorati i 2 miliardi di euro di vendite

Mercato del vino in flessione negli Usa: sfiorati i 2 miliardi di euro di vendite - Giridipasta.it

Il mercato del vino italiano negli Stati Uniti vive un momento di incertezza, con una lieve crescita delle importazioni trimestrali, ma un calo dei consumi complessivi. L’Osservatorio di Unione Italiana Vini riporta che nel mese di marzo i consumi di vino italiano sono diminuiti del 13%, aggravando il quadro trimestrale che mostra una contrazione del 9,5% rispetto all’anno precedente.

Situazione critica per il vino italiano negli Usa

La tendenza negativa riguarda anche gli acquisti complessivi di vino nel mercato statunitense, in contrazione oltre il 10%. Tutte le tipologie di vino italiano soffrono, con cali significativi per i bianchi, i rossi e gli spumanti. Le principali denominazioni, come Barolo, Chianti Docg e Pinot Grigio, registrano un calo a doppia cifra, mentre il Prosecco subisce una diminuzione del 4,5%. Alcune eccezioni vedono una stabilità nei consumi di Asti Docg, una crescita leggera per il Chianti Classico e un aumento a due cifre per il Brunello di Montalcino.

Una luce in fondo al tunnel per le esportazioni di vino italiano

Nonostante la situazione critica sul fronte dei consumi, le esportazioni di vino italiano verso gli Stati Uniti mostrano segnali positivi. Nel primo trimestre dell’anno si registra una mini-ripresa degli ordini, con volumi in aumento del 1,1% e valori che crescono del 2,6%. Gli spumanti subiscono una flessione del 4,6%, ma i vini in bottiglia segnano un incremento dello 0,6%. Nonostante una regressione a marzo rispetto ai mesi precedenti, si evidenzia un’attiva partecipazione delle dogane statunitensi, che segnalano un aumento degli ordini di vino italiano.

Promozione e futuro del mercato del vino italiano negli Usa

Secondo il segretario generale di Unione Italiana Vini , Paolo Castelletti, la promozione è un fattore chiave per la ripresa a lungo termine del mercato del vino italiano negli Stati Uniti. I fondi Ocm rimangono imprescindibili per sostenere un mercato che ha ancora un alto potenziale di crescita. Il Ministero dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare è in procinto di presentare un nuovo bando con anticipo rispetto agli anni passati, offrendo un’opportunità preziosa per le imprese vinicole italiane che puntano agli Usa.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use