La Cucina Italiana alla Summer Fancy Food: Candidatura a Patrimonio Unesco e Successo negli Usa

La Cucina Italiana alla Summer Fancy Food: Candidatura a Patrimonio Unesco e Successo negli Usa - Giridipasta.it

La Summer Fancy Food rappresenta un evento di rilievo nel panorama fieristico del Nord America, dedicato al settore specialty food e alle bevande, attualmente in corso al Javits Center di New York. Durante l’evento, è emersa l’importanza della cucina italiana, non solo in termini di commercio e importazioni negli Stati Uniti, ma anche per la sua candidatura a Patrimonio Immateriale dell’Unesco. Autorità, istituzioni e rappresentanti del mondo dell’enogastronomia si sono uniti per celebrare questa nomination, testimoniando il valore culturale e identitario della cucina italiana.

La Candidatura della Cucina Italiana a Patrimonio Unesco

Il ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida, ha sottolineato l’importanza della cucina come principale ambasciatrice del patrimonio italiano nel mondo. La candidatura a Patrimonio Immateriale dell’Unesco rappresenta un riconoscimento significativo per un’arte culinaria millenaria che suscita orgoglio e consapevolezza. Lollobrigida ha ribadito l’importanza di unire gli sforzi al di là delle divisioni politiche per valorizzare il Made in Italy e promuovere l’eccellenza del settore agricolo e agroalimentare. Inoltre, si prospetta la partecipazione al G7 Agricoltura in Sicilia, dove verrà organizzato un Expo per promuovere il “Sistema Italia” a livello internazionale.

L’Esito Positivo dell’Import Alimentare Italiano negli Stati Uniti

Matteo Zoppas, Presidente dell’Agenzia Ice, ha evidenziato l’incremento significativo dell’import di alimenti e vini italiani negli Stati Uniti, auspicando una continuità di questo trend nel futuro. Nonostante il 2023 abbia registrato una crescita modesta, l’anno ha confermato il primato dell’Italia nel settore agroalimentare, con 6,8 miliardi di euro di importazioni che contribuiscono al terzo posto tra i fornitori alimentari e vinicoli, preceduti solo da Messico e Canada. Gli Stati Uniti rimangono uno dei mercati chiave per l’espansione internazionale del Made in Italy, evidenziando l’importanza strategica del settore food & wine per l’economia italiana.

Sviluppi Futuri e Prospettive di Internazionalizzazione

L’ottimismo per il futuro dell’export alimentare italiano negli Stati Uniti è palpabile, con Zoppas che si auspica una crescita costante nei prossimi mesi. L’attenzione al mercato statunitense come fulcro dell’internazionalizzazione del Made in Italy sottolinea l’impegno a valorizzare la qualità e l’autenticità dei prodotti agroalimentari italiani. La promozione della cucina italiana e del settore enogastronomico a livello globale rappresenta una sfida da affrontare con determinazione e collaborazione, per consolidare il ruolo dell’Italia come protagonista nel panorama culinario internazionale.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use