Il Salone al Primo Posto: Tendenze di Consumo del Pesce in Italia 2023

Il Salone al Primo Posto: Tendenze di Consumo del Pesce in Italia 2023 - Giridipasta.it

Introduzione:
Il salmone si conferma re indiscusso delle tavole degli italiani, in filetti o tranci, secondo un’analisi condotta da Coop Alleanza 3.0 sulle tendenze di acquisto del 2023 nel settore ittico. Dai dati raccolti nei più di 320 negozi distribuiti dal Friuli Venezia Giulia alla Puglia emerge un quadro dettagliato sulle abitudini di consumo dei cittadini italiani, che vedono in vetta il salmone seguito da altre varietà di pesce.

Consumo di Pesce in Italia: Cifre e Tendenze

La Classifica di Spesa:
Oltre al salmone, i consumatori italiani prediligono anche l’orata e il pesce spada, seguendo una classifica di spesa che vede vongole e polpi chiudere le posizioni finali. Nel corso del 2023 sono state vendute più di 5.200 tonnellate di pesce, generando un giro d’affari totale di quasi 90 milioni di euro. Rispetto al 2022, si registra una crescita nel consumo di crostacei e di pesce confezionato in punto vendita, mentre cala il consumo di pesce intero o eviscerato.

La Distribuzione Geografica del Consumo di Pesce:
L’analisi evidenzia come le preferenze per il consumo di pesce siano naturalmente influenzate dalle aree geografiche, risultando particolarmente apprezzato nelle regioni costiere. Ad esempio, nella zona della Romagna sono state vendute oltre 385 tonnellate di pesce, di cui 40 a marchio, mentre a Bologna si sfiorano le 80 tonnellate, di cui 14 a marchio. In Puglia, le tonnellate vendute salgono a 328, di cui 30 a marchio, mentre nella zona costiera tra Veneto e Friuli si registrano quasi 100 tonnellate, di cui 20 a marchio. Le preferenze variano da città a città, con la coda di mazzancolla che primeggia a Bologna, l’orata ad Ancona, le cozze e le seppie a Bari, e così via.

Le Preferenze Regionali:
A seconda della città, le preferenze per il pesce variano sensibilmente. A Ancona, ad esempio, a fare da protagonista dopo il salmone sono l’orata e le alici, mentre a Bari primeggia l’orata seguita da cozze e seppie. A Brindisi, l’orata si affianca al salmone e al pesce spada, mentre a Taranto torna in voga la seppia. A Rimini, invece, le mazzancolle e le vongole si accomunano al salmone come piatti più frequentemente cucinati. A Trieste, tra i primi 5 prodotti venduti compare il branzino, mentre a Venezia sono i gamberi a spopolare sulle tavole dei cittadini.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use