Identificazione e tutela delle Indicazioni Geografiche: il nuovo documento per il vino Igt

Identificazione e tutela delle Indicazioni Geografiche: il nuovo documento per il vino Igt - Giridipasta.it

Con l’introduzione del documento di identità per il vino Igt, l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato segna un momento storico nel panorama italiano. Questo nuovo provvedimento estende la protezione ai vini Igt, fino ad ora riservata esclusivamente alle Docg e alle Doc. Il Consorzio del Sannio con l’Igt Benevento è il primo a adottare questi contrassegni per preservare la sua identità, tutelare la sua qualità e garantire ai consumatori la tracciabilità del prodotto. Il nuovo contrassegno, creato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, sarà distribuito inizialmente in un lotto di 4 milioni di etichette, seguito da ulteriori consegne.

La tecnologia al servizio della sicurezza e dell’informazione

Oltre alla sofisticata tecnologia anticontraffazione, ciascun nuovo contrassegno sarà dotato di un QRCode che permetterà ai consumatori di accedere direttamente al passaporto digitale del prodotto tramite uno smartphone. Questo strumento conterrà non solo le informazioni complete sulla filiera di ogni bottiglia, ma anche suggerimenti, curiosità e abbinamenti consigliati per esaltare al massimo l’esperienza del consumatore. Grazie a questa innovativa soluzione, si apre un nuovo capitolo nella tutela e nella valorizzazione dei vini Igt italiani.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use