Campagna di trasformazione del pomodoro del bacino Sud: accordo raggiunto tra Anicav e organizzazioni produttori

Campagna di trasformazione del pomodoro del bacino Sud: accordo raggiunto tra Anicav e organizzazioni produttori - Giridipasta.it

Introduzione:

Un accordo ha finalmente visto la luce per la gestione della prossima campagna di trasformazione del pomodoro nel bacino Sud, con Anicav e le Organizzazioni produttori Bacino Centro Sud Italia che hanno sottoscritto l’intesa dopo lunghe trattative. L’accordo prevede diversi dettagli importanti riguardanti i prezzi e la qualità della materia prima, che influenzeranno le imprese coinvolte nella trasformazione del pomodoro.

Prezzo medio e maggiore attenzione alla qualità della materia prima:

Sulla base di una serie di criteri, è stato definito un prezzo medio di riferimento per il pomodoro tondo e quello lungo, con un’ulteriore maggiorazione per il pomodoro biologico. In particolare, il prezzo è stato stabilito a 150 euro/ton per il pomodoro tondo e 160 euro/ton per quello lungo, con una maggiorazione di 30 euro/ton per il biologico. Questo accordo si basa sull’impianto del Contratto Quadro d’Area approvato nel 2022 e sarà applicato anche nella campagna 2023, con l’unico cambiamento relativo ai parametri dei difetti minori della materia prima, al fine di garantire alle industrie una maggiore qualità del pomodoro da trasformare.

Impegno per mantenere elevati standard qualitativi:

Il presidente di Anicav, Marco Serafini, ha dichiarato che nonostante le migliori condizioni dei costi di produzione rispetto alle passate campagne, è prevalso il senso di responsabilità nel riconoscere alla parte agricola un prezzo medio di riferimento che rimane il più alto al mondo. Questo prezzo dovrebbe garantire alle imprese un miglioramento degli standard qualitativi già elevati, che contraddistinguono le produzioni italiane. È stata posta particolare attenzione alla fase di raccolta, con l’impegno a essere intransigenti nel garantire la massima qualità della materia prima durante l’intera campagna di trasformazione.

Accordo strategico per il settore:

L’accordo raggiunto tra Anicav e le Organizzazioni produttori Bacino Centro Sud Italia rappresenta un passo importante per il settore della trasformazione del pomodoro nel bacino Sud. La definizione di un prezzo medio di riferimento e l’attenzione alla qualità della materia prima sono elementi chiave per garantire la sostenibilità e la competitività delle imprese coinvolte. L’impegno a mantenere elevati standard qualitativi e a garantire una corretta gestione della materia prima durante la trasformazione sono fondamentali per preservare la reputazione e l’importanza del settore alimentare italiano.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use