Biote rritori in Tunisia: promozione e condivisione dell’agricoltura biologica

Biote rritori in Tunisia: promozione e condivisione dell'agricoltura biologica - Giridipasta.it

Introduzione:

Nel contesto della sensibilizzazione sul concetto di bioterritori in Tunisia, emerge l’importanza di incoraggiare la condivisione di esperienze tra diverse comunità. Un evento promozionale nella penisola del Cap Bon ha dato spazio a riflessioni e confronti sulla sostenibilità agricola, coinvolgendo rappresentanti locali e nazionali, esperti e istituzioni. L’obiettivo è quello di promuovere lo sviluppo locale a supporto di attività produttive, con un focus sull’agricoltura biologica.

Sostenere l’agricoltura biologica per un partenariato sostenibile

Il partenariato tra Italia e Tunisia si concretizza nel sostegno all’agricoltura biologica come elemento chiave. Il progetto ‘Azioni preliminari per la costituzione di bio-territori in Tunisia’ si pone l’obiettivo di promuovere iniziative di sviluppo locale che supportino attività produttive, imprenditoriali e innovative. Questo approccio mira a contribuire allo sviluppo di micro, piccole e medie imprese, valorizzando le risorse genetiche e naturali e il know-how locale. I cinque bio-territori selezionati rappresentano un passo avanti significativo nella governance delle politiche e strategie di sviluppo rurale sul territorio africano.

Cooperazione e finanziamenti per la sostenibilità agricola

L’iniziativa, finanziata dalla Cooperazione Italiana, è stata realizzata in collaborazione con il Centro Internazionale di Alti Studi Agronomici Mediterranei Ciheam di Bari e la Direzione generale dell’Agricoltura biologica del ministero dell’Agricoltura di Tunisi. Questo partenariato internazionale si inserisce in un contesto più ampio di promozione dell’agricoltura sostenibile e valorizzazione delle risorse del territorio tunisino. La sinergia tra esperti, istituzioni e comunità locali è fondamentale per la creazione di un network solido e dinamico che possa sostenere lo sviluppo dei bioterritori nel tempo.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use