Benefici per la salute: riduzione del consumo di carne processata

Benefici per la salute: riduzione del consumo di carne processata - Giridipasta.it

La riduzione del consumo di carne processata come wurstel e salsiccia potrebbe portare a notevoli benefici per la salute, prevenendo un alto numero di casi di diabete, malattie cardiovascolari e cancro colorettale negli Stati Uniti. Uno studio condotto da ricercatori della Global Academy of Agriculture and Food Systems dell’Università di Edimburgo insieme all’Università del North Carolina, Chapel Hill, ha evidenziato che ridurre l’assunzione di carne lavorata del 30% potrebbe avere impatti significativi sulla salute della popolazione adulta statunitense.

Effetti sulla salute della riduzione del consumo di carne lavorata

I ricercatori hanno sviluppato uno strumento di simulazione per valutare gli effetti sulla salute derivanti dalla riduzione del consumo di carne lavorata e carne rossa non lavorata. Utilizzando dati provenienti da un sondaggio nazionale sui problemi di salute condotto dai Centers for Disease Control and Prevention , è emerso che una diminuzione del 30% nell’assunzione di carne lavorata potrebbe prevenire più di 350.000 casi di diabete, 92.500 casi di malattie cardiovascolari e 53.300 casi di cancro colorettale in un decennio. Questo studio rappresenta la prima simulazione ad analizzare gli impatti della riduzione del consumo di carne lavorata e non lavorata su vari aspetti della salute negli Stati Uniti.

Analisi degli impatti sulla salute

I risultati dello studio hanno mostrato che ridurre il consumo sia di carne lavorata che di carne rossa non lavorata del 30% potrebbe portare a una significativa riduzione dei casi di diabete, malattie cardiovascolari e cancro colorettale. In particolare, la riduzione del consumo di entrambe le tipologie di carne del 30% potrebbe tradursi in 1.073.400 casi di diabete in meno, 382.400 casi di malattie cardiovascolari in meno e 84.400 casi di cancro colorettale in meno. D’altra parte, ridurre il consumo di sola carne rossa non lavorata del 30% – equivalente a circa un hamburger di manzo in meno alla settimana – potrebbe portare a oltre 732.000 casi di diabete in meno, 291.500 casi di malattie cardiovascolari in meno e 32.200 casi di cancro colorettale in meno.

Implicazioni per la salute pubblica

Questo studio fornisce importanti indicazioni sul ruolo che il consumo di carne processata e non processata può avere sulla salute della popolazione. La riduzione dell’assunzione di carne lavorata potrebbe contribuire in modo significativo alla prevenzione di numerose patologie croniche, offrendo un’opportunità per migliorare la salute pubblica a lungo termine. Alla luce di questi risultati, promuovere una dieta equilibrata e ridurre il consumo eccessivo di carne processata potrebbe rappresentare una strategia efficace per affrontare le sfide legate alla salute in ambito nazionale.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use