Aumento Importazione Etanolo dal Pakistan: Impatto sul Mercato Italiano

Aumento Importazione Etanolo dal Pakistan: Impatto sul Mercato Italiano - Giridipasta.it

Il settore delle importazioni di etanolo dal Pakistan in Italia ha subito una significativa variazione nel corso degli ultimi anni, con un aumento importante che ha generato tensioni nel comparto. Nonostante una leggera flessione nel 2023 rispetto all’anno precedente, i volumi importati sono cresciuti del 160% rispetto al 2021, causando un danno stimato superiore ai 30 milioni di euro per le aziende italiane.

L’Allarme di AssoDistil

Durante la 78° Assemblea Annuale, AssoDistil ha lanciato un allarme per il settore, sottolineando le difficoltà che le imprese distillatorie stanno affrontando. Il 2023 è stato contraddistinto da una vendemmia tra le più scarse degli ultimi 76 anni e da un aumento dei costi fissi, anticipando un 2024 altrettanto complicato. In particolare, l’associazione ha evidenziato la minaccia rappresentata dal Pakistan, paese extra-UE, che beneficia di un regime commerciale preferenziale esente dai dazi sulle importazioni nel mercato europeo.

La Richiesta di Intervento a Bruxelles

AssoDistil, insieme ad altri produttori europei, ha presentato alla Commissione europea un dossier che sottolinea l’importanza di attivare clausole di salvaguardia presenti nel Regolamento GSP per contrastare gli abusi delle condizioni favorevoli, come nel caso specifico del Pakistan. Il presidente di AssoDistil, Antonio Emaldi, ha espresso la necessità di un intervento immediato da parte di Bruxelles per ripristinare i dazi sull’importazione di etanolo nell’Unione europea. Questa azione è considerata fondamentale per ripristinare la competitività dei produttori europei di fronte a un paese che non rispetta le normative sul lavoro, sull’ambiente e sul sociale.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Keep Up to Date with the Most Important News

By pressing the Subscribe button, you confirm that you have read and are agreeing to our Privacy Policy and Terms of Use